Crostata di crema, pesche bianche e lavanda
  • Difficoltà Facile
  • Tempo di cottura 60 minuti
  • Costo Medio
  • Ingredienti 11

Crostata di crema, pesche bianche e lavanda - di

Una serata al cinema a vedere un film Hollywoodiano, di quelli che attendi per mesi e che ti danno i […]

Facebook Continua su julskitchen.com

Presentazione

Una serata al cinema a vedere un film Hollywoodiano, di quelli che attendi per mesi e che ti danno i brividi fin dai titoli di testa, interpretato dalla tua attrice preferita, quella a cui vorresti segretamente assomigliare, un sacchetto di popcorn al caramello, gli occhiali per vederci bene da lontano e non perdere un fotogramma, la tua migliore amica nella poltrona accanto e due ore da passare al buio, tra commenti a mezza voce e risatine.

Una giornata di vento e di cielo turchese, con le nuvole bianche che corrono in alto, gli alberi che parlano tra loro in una lingua antica, i rami che si toccano e si intrecciano, la mente che si libera degli affanni e l’aria che diventa più leggera.

Un pomeriggio inaspettato a casa, 4 ore regalate, una lista di cose da fare che si assottiglia, il tempo per rimettere a posto uno scaffale o i libri che si accumulano pigri sul comodino, per fare una telefonata che si rimandava da troppo tempo o semplicemente per fare due coccole a Kira, che da vecchierella diventa ancora più dolce, con gli occhi profondi, riconoscenti e buoni.

Il profumo della lavanda, che mi porta all’istante in vacanza,  che sia il mio giardino o un paesino immobile in un pomeriggio provenzale, con le persiane colorate, i fiori alla finestra, l’edera attorno alla porta e i passi che risuonano nei vicoli di pietra.

Preparare una torta di frutta, usando le pesche più mature, le uova codice 0, la farina e il burro biologici, per sentirsi subito un po’ più buoni, un po’ più amati.

Questi flash spesso mi passano per la testa, a volte si sovrappongono e vengono fuori degli ibridi che mi regalano appunto una delle cose più belle, un momento di pura estasi e felicità.

E così, l’altro giorno sono passata inavvertitamente molto vicina all’aiuola della lavanda, strusciando le mani tra i fiori: il profumo violetto della lavanda mi ha avvolta e subito mi ha fatto pensare alle pesche, bianche e profumate. E poi l’idea della torta è nata spontanea, un’associazione di idee felice, semplice e istantanea.

Non so voi, ma quando una torta mi viene proprio come me la aspettavo, comincio a sentire un calore dentro, un senso di sicurezza e invincibilità, che mi regala 5 minuti di benessere… proprio come un massaggio rilassante, trovare il libro che cercavo a sconto su Amazon, cogliere la frutta dall’albero, scattare una foto che è come la vedevo o un abbraccio spontaneo e disinteressato di una delle mie nipotine onorarie (Laura, Sara, Santina, Denise e Giada, belle de zia!).

E se adesso volete godere di 5 minuti di benessere anche voi, ecco la ricetta (non vi lasciate spaventare dalla lunghezza, è molto semplice da fare, sono solo stata molto dettagliata nel raccontarla!)

Ingredienti per cucinare "Crostata di crema, pesche bianche e lavanda"

Totale 11 ingredienti

Mandorle 100 g
Zucchero 150 g
Farina 00 200 g
Burro 150 g
Uova 1
Tuorli d'uovo 8
Latte 1 l
Zucchero 8 cucchiai
Amido di mais 2 cucchiai
Limone buccia di 1
Pesche ca. 15
Lavanda qualche rametto